Skip to content

Deontologia professionale

marzo 24, 2009

Et voilà. E improvvisamente non sono più bei momenti. Ora, sono una persona confusa e che confonde. Mi ritengo molto sensibile, eppure odio le esternazioni di sensibilità, sopratutto quando si tratta di casi di cronaca (per le elucubrazioni personali invece faccio eccezione, solitamente, vedi l’intervento “smisurata preghiera”). Quindi non leggerete il benchè minimo stralcio di solidarietà per la donna in sè. Per il ritegno, però, la vedrete eccome. Dare la possibilità all’incredibile numero di teste di cazzo presenti in Italia (per andare nel particolare, ovviamente. Non ci sono dubbi che siano distribuiti equamente in tutto il mondo. Tranne che in Quebec, ma là sono francesi, è tutta un’altra storia), che per ragioni statistiche sono largamente presenti anche nell’Ordine dei Medici, di sfogare le loro frustrazioni da ipodotati sull’immigrato di turno non solo è riprovevole, ma è pure fottutamente pericoloso. Prendete nota e nel caso infausto siate favorevoli alla simpatica possibilità di denuncia dataci dal Beneamato Governo prendete il rossetto della mamma (o il vostro, se preferite) e disegnate sullo specchio del bagno una bella serie di cerchi concentrici a mo’ di bersaglio, così potete prendere meglio la mira per sputarvi in faccia da soli.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: